Halloween, Samhain, tradizioni celtiche e dolcetti

Oggi sono qui per fare un post semi-serio, in attesa di quello decisamente più divertente dove vi posterò le foto della serata del 31.
Io festeggio Halloween da tanti anni, praticamente da sempre. Non ricordo bene nemmeno io come ho iniziato, se grazie ai miei genitori o qualche ricerca in internet, ma ad ogni modo per me è diventata una tradizione irrinunciabile.

Oggi vorrei però raccontarvi qualcosa sulle sue origini. Questo perchè sono stanca di vedere post su facebook e twitter, o di ascoltare persone che si vantano di non seguire questa ‘americanata‘, questa festa a scopo di lucro, di non essere adoratori del diavolo etc.

Facciamo per punti, partirò da quello più importante
Halloween,festa diabolica? NO. Facciamo basta una volta per tutte con questa storia. I satanisti praticano i loro riutali ad ogni occasione, come d’altra parte ogni altro credente (e con credente intendo qualcuno che crede in una qualsiasi religione). Anche a Natale e Pasqua lo fanno, ma chissà perchè quando in ballo c’è il cristianesimo nessuno si azzarda ad aprire bocca.
Lo ripeto per sicurezza: Halloween non è una festa satanica.

Halloween, solo un’americanata? Halloween è una festa di origine celtica, chiamata originariamente Samhain, che indicava il passaggio dalla vita (bella stagione) alla morte (stagione invernale). Niente di strano insomma, si pregavano gli dei perchè si avesse un inverno mite e un buon raccolto l’anno successivo. C’erano poi storie riti e leggende che riguardavano i morti, ovvero varie usanze che servivano per prevedere quanto a lungo una persona avrebbe vissuto, o di che qualità sarebbe stata la sua vita. Nulla di scabroso, nulla di pericoloso! Una semplicissima festa, come ne esistono altre, che ha poi avuto un successo tale da essere tramandata per anni.

Perchè festeggiare Halloween? Ok, questa è l’unica domanda sensata che ho sentito. Perchè? Beh, innanzitutto una festa dove ci si traveste per avere in cambio dei dolci non dovrebbe aver bisogno di motivazioni. Ma per chi è più grande fuori (e soprattutto dentro) i motivi sono vari ma non tutti validi: per stare con gli amici, mi verrebbe da dire. Per non essere il brontolone di turno (sono dell’idea che per certe cose è meglio essere ”pecora” piuttosto di quello che nessuno chiama perchè non parteciperà) o per fare qualcosa di diverso.

•Infine c’è il fattore religioso: come detto sopra è una festività di origine celtica, per cui tutti i pagani appartenenti a religioni che ne discendono la festeggiano. Ovviamente in modo diverso, senza trucco o parrucco. E’ una vera e propria festività, tra l’altro anche una delle due più importanti.

Quelle pagane sono religioni belle e affascinanti e vi consiglio, un giorno che avete tempo da perdere, di approfondirle.

Detto questo vi lascio nella speranza di aver risolto qualche dubbio o colmato qualche lacuna!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...