Nel mezzo del cammin di nostro shopping

 

Come ogni donna (e sempre più uomini a dire il vero) sa, andare per negozi non è l’unico modo di fare shopping. Ci sono infatti infiniti altri modi per aggiudicarsi le tanto agognate scarpe.
C’è chi si rivolge a siti come ebay, etsy, chi ai siti ufficiali dei brand, chi allo shopping online vero e proprio (parleremo poi dei miei siti preferiti).

Da un mesetto circa ho scoperto un altro (apparentemente divertente) modo di fare spese comodamente seduta sul divano. Sono incappata per caso sull’app di Depop.
Qualcuna di voi sicuramente lo conoscerà già come Garage, il suo vecchio nome. Garage nasce come luogo per la compravendita dell’usato, e si può trovare davvero di tutto, giusto l’altro giorno ho notato l’inserzione di un frigorifero.

Questo servizio è disponibile unicamente per smartphone, iOs o Android.
Ma qui nascono i problemi. Mentre per la famiglia Apple l’app è diffusa da qualche anno, perfettamente funzionante e con grafica gradevole, per Android non è così.

Per quanto riguarda me, ho dovuto scaricare l’app non meno di tre volte affinchè si decidesso solamente di farmi registrare. Una volta riuscita comunque ho dovuto disiscrivermi e disinstallare l’app un’ulteriore volta perchè riuscissi a mettere in vendita alcuni capi di cui vorrei disfarmi. Il motivo è che non riusciva ad individuare il luogo dove si trovavano i vestiti (passaggio fondamentale per creare l’inserzione). Ora questo problema è stato risolto, ma purtroppo ne esistono molti altri ancora.
Cito l’ultimo e poi qui mi fermo. Risulta totalmente impossibile effettuare ricerche. L’idea è buona, tu scrivi cosa cerchi è puoi perfezionare la ricerca in base al costo degli oggetti, alla loro vicinanza o per data di pubblicazione. Sarebbe davvero fantastico, se solo la ricerca partisse. Infatti l’app comincia a caricare, ma quasi mai si hanno i risultati, e quando capita sono i risultati di una vecchia ricerca e non di quella attuale.

Non penso che cancellerò l’app, aspetterò fiduciosa nuovi aggirnamenti, nella speranza che almeno uno dei tanti difetti possa risolversi.
Se qualcuno fosse interessato a proverla cercate Depop nello store, è l’unico risultato oltre Depot (app completamente diversa). Vi segnalo inoltre l’esistenza della DEPOP Italian Community, gruppo facebook dove è possibile parlare con altri utanti e chiedere consigli di ogni genere.

Annunci

Pupapupapupapupa ♥

Già un po’ di tempo fa ho fatto un articolo su Pupa Milano (QUI).. Beh nuova stagione, nuovo post. Non so se seguiate la loro pagina FB, io lo faccio solo per mettere alla prova la mie capacità di risparmiatrice.

In questi ultimi giorni hanno avuto la meravigliosa idea di rilasciare circa un post al giorno con tutte le novità per questa P/E (grazie eh!!) e ora voglio che voi soffriate insieme a me.

Saranno a brava messi in vendita nuove linee di smalti e nuovi colori per quanto riguarda le collezioni sempre presenti. Non vi dico altro, se non che svaligerò la prima profumeria che beccherò per strada, sentendomi meno in colpa solo perchè lo smalto giallo mi serve davvero, considerato che ho dovuto buttare il mio di Kiko perchè si era seccato 😦

#SUGARCANDY

#UNDERWATER

#SANDYMATT

#MOSAIC

#NAVYCHIC
Questa la collezione limited estiva completa, se non avete ancora visto lo smalto matt giallo CORRETE.

Lush pt. 2

Buongiorno!! Si fa per dire, qua a Rimini oggi diluvia che è un piacere..
Oggi parliamo di cose sporche, vi va??

Mi riferisco al mi secondo acquisto Lush, l’hennè!
Per quanto mi piacerebbe, il mio non è (ovviamente) un rosso naturale. I miei ‘veri’ capelli sono castani, ma proprio non mi piacciono. Per questo da ormai due anni mi tingo. Solitamente uso una tinta senza ammoniaca e mostri vari, cruelty free acquistata in erboristeria, ma non ho resistito a provare questo bel intruglio.

Vi premetto che se avete intenzione di provarlo dovrete avere ALMENO un pomeriggio/sera libero, è un procedimento lunghissimo!
In sostanza si deve rompere e sciogliere una quantità adeguata di hennè, che si presenta inizialmente come una grossa tavoletta di cioccolata.
Essendo la prima volta mi sono assicurata di sbriciolarlo per bene, ma in realtà non è necessario perchè ci penserà l’acqua calda a fare buona parte del lavoro.
Questa va aggiunta bella calda, e subito dopo mescolare mescolare mescolare! A me hanno consigliato di non renderlo troppo liquido, ma non ho seguito il consiglio poichè risultava impossibile da stendere altrimenti!
Raggiunta la consistenza ideale procedete pure stendendolo uniformemente sui capelli e lesciate riposare!

Io l’h lasciato tre ore, sulla confezione era consigliato 2,5h, ma essendo 100% naturale non correte alcun rischio prolungando i tempi. Vi consiglio di incelophanarvi la testa però, o perderete terriccio ovunque, e non è un bel vedere!!

Se fin’ora avete pensato beh, si può fare, preparatevi alla parte peggiore. Io ingenua ho infilato la testa sotto l’acqua convinta di cavarmela in cinque minuti.. Magari!
Venticinque minuti cronometrati!! E’ stata davvero una lotta, continuavo a scovare pezzetti di hennè un po’ ovunque.

Alla fine di tutto però ne è valsa la pensa. I capelli erano morbidi e nutriti, il colore bellissimo e il profumo ottimo! Vi lascio qualche foto per ripercorrere il procedimento, fatemi sapere se l’avete provata! Io sicuramente ripeterò l’esperienza 😉

 

La ragazza con l’orecchino di perla.

Buongiorno lettori!!
Sono tornata finalmente a casa mia dopo qualche giorno trascorso col mio ragazzo.
Sabato scorso siamo andati a Bologna a visitare la mostra dedicata a La ragazza con l’orecchino di perla di Vermeer.

Il quadro è custodito all’interno del suggestivo Palazzo Fava, proprio al centro di Bologna. All’interno sono presenti un totale di 36 quadri, tutti del ‘600.
Inutile dire che la mostra è graziosissima e molto piacevole, non si rischia di cadare nella noia se non si è degli appassionati poichè il piccolo numero di stanza permette di visitarla tutta in breve tempo.
Al piano superiore c’è un’altra stanza dove esposti ci sono una serie di quadri di artisti contemporanei, tutti ispirati a Vermeer, e le visita è già compresa nei 12 € iniziali, per cui vale la pena visitarla una volta entrati.

Le opere d’arte parlano da sole, e per una volta mi sento di fare i complimenti a Bologna che ha saputo organizzare molto efficientemente la mostra. I biglietti costano solo 12 €, ma vi consiglio di spenderne uno un più e prenotarli on line (non chiamate il numero che dicono essere a disposizione, non vi rispondono mai e a volte la linea è proprio staccata!). Dicevo, prenotateli in anticipo su http://www.lineadombra.it, vi risparmierete l’ora di fila che ci siamo fatti noi!
Inoltre da diversi punti della città, per esempio dalla stazione, partono degli indicatori, incollati alla strada, che se seguiti vi portano dritti dritti all’ingresso della mostra!

I gadget sono le solite cianfrusaglie, belline solo le cartoline e utile il catalogo (anche questo acquistabile online se non sbaglio), tutti in vendita all’ingresso della mostra.

Spero di esservi stata utile, la mostra ve la consiglio vivamente, e poi è sempre una buona occasione per fare un giro per Bologna!

Animalier

Velocissimo post per mostrarvi il bellissimo regalo ricevuto oggi dal mio ragazzo! All’inizio della nostra relazione ha provato a condurmi su una strada più sobria, ma come vedete ha desistito 😉

Buon san Valentino a tutti gli innamorati!

image

San Valentino

Buongiorno lettori cari!

Scusate la presenza altalenante di questo periodo, ma studiare chimica è diventato il mio unico passatempo oramai..
Oggi parliamo di un argomento sicuramente amato da moltissime ragazze, un po’ meno dai maschietti 😉
Come tutto il mondo sa, domani è il fatidico giorno. Che siate fidanzati, sposati, single per scelta o no, nessuno scappa a San Valentino.
I blog di moda impazzano, proposte di outfit, consigli per regali sia per lui che per lei.

Oggi ho deciso quindi di fare anche io un post dell’ultim’ora 😀
Questo proposto qui sotto è l’outfit che ho scelto di indossare quest’anno. Niente rosso (se non il rossetto, sto ancora valutando se acquistare il n. 104 di Chanel), ma tanto, tantissimo leopardato!
Non posso più farne a meno, ma lo smorzerò un po’ col vestito blu scuro.

Spero che vi piaccia, voi come avete intenzione di vestirvi?? Scrivetemi qualche commento descrivendomi i vostri outfit!

San Valentino